Bryton Rider 15: un GPS potente con la bussola integrata!

Bryton Rider 15

Bryton è un marchio che propone Ciclo Computer GPS semplici, ma con tutte le funzioni che servono ai ciclisti che vogliono analizzare con precisione gli allenamenti. L’ultimo modello arrivato sul mercato è il Bryton Rider 15. L’ho provato e adesso parliamo delle sue funzioni e novità.

Il Bryton Rider 15 introduce due interessanti novità per la fascia di prezzo dei GPS per bici entry level: la ricezione di più reti satellitari contemporaneamente e la funzione di bussola. Queste, a mio parere, lo mettono al primo posto rispetto ai suoi concorrenti (della stessa fascia di prezzo). Inoltre mantiene inalterata (come il Rider 10) la durata della batteria a 16 ore, che è un buon standard, e continua ad avere anche il sensore barometrico. Da ricordare che il sensore barometrico permette di avere i dati relativi all’altimetria e la pendenza della strada. Ma vediamo nel dettaglio il Rider 15.



Il Bryton Rider 15 nella sua confezione viene fornito di cavo usb (senza trasformatore, si può usare senza problemi quello dello smartphone) ed il supporto in plastica per fissarlo a manubrio con degli elastici. Le informazioni del manuale allegato sono come sempre limitate: per cui è meglio scaricare dal sito Bryton il file PDF completo in Italiano.

I pulsanti del Bryton Rider 15 e le Griglie dati sul display

Il Bryton Rider 15 è dotato di tre tasti: due sul retro e uno sul lato inferiore. Le loro funzioni: uno avvia e ferma la registrazione (serve anche per accendere o spegnere il dispositivo); un tasto serve per confermare le selezioni ed uno per entrare nel menu di impostazione. Questi sono rimasti invariati rispetto al suo predecessore Rider 10.

Personalmente il display del Rider 15 mi piace molto. La sua impostazione con anello evidenziato in arancio al centro, con i rettangoli sempre arancio ai lati, lo rendono ben visibile ed è facile trovare tutte le informazioni.

Le griglie che si possono impostare in questo dispositivo sono al massimo 5, ognuna di esse può avere fino a 4 dati. Per decidere cosa vedere in ogni griglia bisogna avere lo smartphone ed in esso installata la App Bryton: a tal proposito ti lascierò un link specifico sull’argomento. Voglio farti notare che alcuni dati, nella griglia, hanno delle posizioni “obbligatorie”, ma c’è comunque la massima libertà di scegliere come e cosa vedere sul display durante i nostri giri in bici.

Bryton Rider 15 introduce le reti satellitari Glonass e Beidou

Il Rider 15 è il primo dispositivo entry-level a introdurre la possibilità di connettersi alle reti satellitari Russe Glonass e a quella Asiatica Beidou. Queste vanno ovviamente ad aggiungersi a quella GPS (e da dire anche quella Europea Galileo).

E’ quindi possibile attraverso il menu del Bryton Rider 15 selezionare quelle della zona in cui ci si trova. Ovviamente qui in Europa è bene attivare la ricezione delle GPS combinate alle Glonass (contraddistinte a schermo con E ed R). Per chi è in Asia è meglio attivare le GPS e le Beidou (contraddistinte a schermo con E e B).

Questo si traduce in un segnale dei satelliti sempre ottimale, anche per esempio nei fitti sottobosco in cui un normale gps può fare fatica a trovare il segnale.

Link utili all’uso del Bryton Rider 15

  1. Abbinare il dispositivo Rider 15 al proprio smartphone;
  2. Registrare un allenamento e scaricarlo poi sulla App nello smartphone;


Riceve e visualizza tutte le notifiche dello smartphone

Il Bryton Rider 15 è in grado di mostrare sul display tutte le notifiche che lo smartphone riceve, in tempo reale. E’ necessario attivare le notifiche nelle impostazioni dello smartphone e in quelle della APP Bryton. Una volta fatto questo riceveremo le notifiche sul display del Rider 15 con delle icone: tutte le chiamate entranti, i messaggi, i messaggi di WhatsApp ed anche le email. Nella riga di fondo del Rider 15 apparirà dunque di volta in volta il tipo di notifica, oltre ad una icona identificativa nei riquadri arancioni laterali.

Un pò di dati utili sul Bryton Rider 15

  • Registra i file delle nostre uscite in formato FIT, sono quindi comuni a tutti i portali internet che lavorano su Gps e sugli allenamenti;
  • Lavora solo ed esclusivamente con sensori di tipo Bluetooth smart; non si connette ai sensori ANT;
  • Può collegarsi a sensore cadenza, sensore velocità e fascia cardiaca;
  • Si connette alla APP di Bryton: una volta creato il nostro profilo utente (bisogna fare attenzione a creare un unico profilo utente perché ad esso è associato il codice seriale UUID del dispositivo);

Indicatore di direzione e Bussola

Il Bryton Rider 15 introduce nel suo funzionamento anche l’indicatore di direzione la bussola. Si tratta di una novità assoluta rispetto al Rider 10.

Come funziona: sfrutta l’anello Arancio dello schermo.

La funzione Bussola, ovviamente, ci indica semplicemente dove si trova il Nord, La funzione Direzione invece mostra in quale direzione ci stiamo dirigendo rispetto al Nord. 

Io le ho trovate veloci e abbastanza precise, si muovono velocemente quando cambio direzione.

Sono entrambe funzioni utili, non possono paragonarsi ad un navigatore, in nessun modo, ma se ci basta sapere la direzione che stiamo seguendo per orientarci, allora è quello che ci serve!

Note importanti sulla APP di Bryton su smartphone

Nella App di Bryton, io vado a crearmi un mio profilo utente. E’ importantissimo ricordarsi le credenziali di accesso poiché nel mio account ci sono tutti i miei allenamenti. Oltre ai miei dati, è abbinato al mio profilo anche il codice UUID del Rider 15, così i dati registrati con il mio computer GPS finiscono solo nel mio profilo utente.

Per fare in modo che i dati vengano scaricati nella APP Bryton, assicurati che essa abbia le autorizzazioni attive sul tuo smartphone, soprattutto quelle relative a: Posizione GPS quando in uso e Archiviazione dei dati. Queste impostazioni le trovi nel menu delle impostazioni dello stesso smartphone.

Quando acquisti il Rider 15, come per tutti i dispositivi Bryton, ricorda periodicamente di controllare se ci sono aggiornamenti del software, ne migliorano il funzionamento. Abbiamo scritto un articolo su questo argomento, ti consiglio di leggerlo cliccando qui. 

Se hai trovato utile e interessante questo articolo sul Bryton Rider 15 puoi trovare altri articoli che ti possono essere utili, come ad esempio quello sui vari modelli di sensori Bryton cliccando qui.

Conclusioni sul Bryton Rider 15

Il Bryton Rider 15 è un ottimo prodotto per chi cerca qualcosa di semplice e con tante funzioni. La novità della bussola e della direzione, unito alla nuova capacità di prendere il segnale satellitare Glonass e Beidou ne aumentano la velocità di risposta e di qualità del segnale. Oltre ad essere veloce con il segnale dei satelliti, un aspetto che mi è molto piaciuto del Rider 15 è il suo display e come è organizzato: seppur piccolo sono evidenziate bene icone e scritte e lo rendono rapido da controllare. Nel complesso lo consiglio a chi vuole spendere il giusto e cerca comunque uno strumento semplice e completo.

Se hai trovato utile e interessante questo articolo, puoi trovare altri articoli che ti possono essere utili, come ad esempio quello sui sensori di Bryton per capire le compatibilità, sul nuovissimo modello Rider 450 oppure sul Rider 530.

Se l’articolo ti è piaciuto, se hai domande o se desideri chiedere un Post futuro su un determinato argomento che ti interessa, non esitare, lasciarci un commento.
I commenti ci fanno sempre piacere!

Commenti

RelatedPost

La bici è la tua passione?

Unisciti a più di altri 1.000 ciclisti e ricevi utili consigli per ottenere il meglio dalla tua bici.

Pedalare non sarà più come prima.

2 commenti su “Bryton Rider 15: un GPS potente con la bussola integrata!”

    1. Ciao Lino, devi modificare per forza la griglia dei dati con la APP sullo smartphone. E qui Inserisci nelle griglie la distanza percorsa. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *